Col Saint Pierre (Francia), 17 Aprile 2016. Avviata la stagione agonistica delle cronoscalate 2016 col debutto europeo in Francia. Il meteo incerto con misto pioggia e asciutto ha messo in crisi gli organizzatori con ritardi e ordini di partenza poco lineari contribuendo ad orire una gara poco decifrabile.

Un Christian Merli generoso come sempre è riuscito nonostante ingenti problemi al cambio e lo stress di una settimana senza respiro a portare a casa una vittoria di manches e di classe (monoposto) oltre al secondo posto assoluto con distacco minimo dal vincitore.

Questa prima tappa è stata una prova generale in cui la Osella FA30 Evo ha confermato le prime impressioni di aver risolto i problemi di stabilità dello scorso anno, mostrandosi subito equilibrata e sincera in tutte le situazioni grazie alle evoluzioni aerodinamiche e agli sviluppi delle coperture Avon, resta però il decit di potenza in quanto il propulsore V8 RPE pur con qualche cavallo in più dello scorso anno resta ancora lontano da quanto promesso dal fornitore inglese.

Dopo una revisione al cambio e qualche “ora” di riposo si riparte in direzione Austria per la seconda prova del Campionato Europeo a Rechberg (dove saranno in gara anche le Osella FA 30 V8 Zytek di Volluz e Benes) che anticipa di una settimana l’avvio del Campionato Italiano Velocità Montagna a Sarnano del primo maggio.