Entra nel vivo il Campionato Italiano Velocità Montagna con la seconda prova a Sarnano, tante le Osella in evidenza in varie classi

//Entra nel vivo il Campionato Italiano Velocità Montagna con la seconda prova a Sarnano, tante le Osella in evidenza in varie classi

Entra nel vivo il Campionato Italiano Velocità Montagna con la seconda prova a Sarnano, tante le Osella in evidenza in varie classi

21 Maggio 2017. La bellissima Sarnano (MC), pur ferita dal recente terremoto, ha saputo accogliere nel migliore dei modi la folta carovana del Campionato Italiano Velocità Montagna, riservando un sabato caratterizzato dall’infelice meteo, pioggia, nebbia e grandine in cima. Sabato utile a testare assetti e pneumatici da pioggia, cosa ben riuscita a Christian Merli, con la Osella FA 30 Fortech 3000 V8 del Team Blue City Motorsport, finalmente contento delle nuove Avon rain.

Debutto bagnato positivo pure per la nuova Osella PA21 JrB del Team Puglia guidata da Ivan Pezzolla che è subito a suo agio con le rain e la “osellina” 1000 con cui raggiunge addirittura il sesto posto assoluto nella seconda salita.

2017-05-21-2

L’impegnativo tracciato che da Sarnano porta in cima a Sassotetto, quasi nove chilometri con tratti ripidi, tornanti impegnativi ma anche allunghi e curvoni veloci, viene affrontato in gara unica. Domenica mattina il meteo volge per il meglio, temperature basse e cielo coperto per poi offrire il sole a fine gara, ma in ogni caso gara da affrontare in condizioni da asciutto e quindi con assetti da indovinare per tutti.

Fra le sport le prime a partire sono le 1000, per la prima volta abbiamo ben quattro Osella PA21 JrB 1000 Bmw al via, il più rapido è ancora una volta Ivan Pezzolla (Team Puglia) che nonostante la guidi per la prima volta con asfalto asciutto ottiene un ottimo crono che vale la vittoria della E2 SC 1000 ma anche il Trofeo ProtoBike G-Energy fino a 1600 ed il nono posto assoluto.

2017-05-21-3

Secondo gradino del podio per Alcidi con la PA21 JrB della Fattorini Motorsport. Fra le CN 2000 con la Osella PA21 Evo Honda solito duello Ligato Lombardi, con il primo davanti e Lombardi con la vettura lievemente danneggiata al posteriore. Ottimo crono di Domenico Cubeda con la Osella PA2000 Evo Honda, vincitore di classe e quinto assoluto a ridosso dei 3000. Merli si aggiudica la classe 3000 monoposto davanti a Scola e Fattorini, tutti su Osella FA30 V8, ma si deve accontentare del secondo posto assoluto disturbato  da problemi elettrici.

In attesa della prossima prova del Campionato Europeo della Montagna appuntamento con l’Italiano a Verzegnis (UD) il 28 Maggio.

By | 2018-05-30T12:54:05+00:00 23 maggio, 2017|

Osella Engineering utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione ed inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.