Prende forma la prima Osella nata per ospitare propulsori motociclistici in classe E2B

Torino, Ottobre 2015. La gamma attuale di barchette Osella prevede partendo dall’alto la FA 30 Evo V8 3000, la PA 2000 e la PA21 Evo Cn2.

Tutte vetture che hanno dimostrato di poter dare grandi soddisfazioni ai piloti di tutta europa sia professionisti che amatori. Negli ultimi anni si è molto sviluppata la categoria Prototipi E2B/M nelle classi da 1000 fino a 1600 con propulsori nati per le due ruote, che offrono tanti cavalli e poco peso.

Un settore dominato storicamente dai costruttori inglesi e poi più recentemente anche da artigiani della penisola. Per anni abbiamo preferito non entrare in questa fascia, ma le richieste e la curiosità di vedere a che livello ci si possa spingere ci hanno convinto a scendere in campo.

Dal mese scorso abbiamo anticipato varie news sulla nostra pagina FB e siamo rimasti colpiti dal grado di interesse per questa categoria. Enzo Osella ha fin dall’inizio desiderato offrire un prototipo di un certo livello pur prefissando una soglia di spesa contenuta.

Naturalmente il costo può essere giudicato solo dopo aver visto e sentito la nuova PA21 JrB, noi sappiamo come è costruita e di quali componenti dispone, e quindi l’offerta di lancio per i primi esemplari di 52 mila euro oltre Iva sappiamo essere molto vantaggiosa.

Come già annunciato il costo non comprende il motore, scelta fatta per lasciare piena libertà nello scegliere sia il costruttore che il motorista. Scelta guidata anche dalle richieste di chi possiede già il motore magari utilizzato in precedenza su altro telaio.

In pratica alla vettura manca solo il motore con relativo scarico, cablaggio e centralina che vanno necessariamente assieme. Tutto il resto compreso il cruscotto, gli interruttori necessari, l’impianto di estinsione, batteria e stacca batteria e perfino il cambio al volante fanno parte della dotazione iniziale.

Il telaio fa parte della famiglia “PA21” e quindi ha un grado di sicurezza elevatissimo, gode nella parte posteriore degli ultimi sviluppi che abbinati alla carrozzeria molto curata dal punto di vista aerodinamico offrono spunti tecnici mai visti in questa categoria.

Naturalmente gli inbombri, passo e carregiata sono inediti. Le sospensioni potranno sfuttare gli ottimi ammortizzatori Ohlins, un impianto frenate di ottimo livello, cerchi in lega OZ da 13’ con 8 pollici sull’anteriore e 10 sul posteriore gommati con pneumatici Avon.

Mono ala posteriore che sfrutta i flussi dell’estrattore. Il primo esemplare sarà testato fino a dicembre con motore Bmw 1000, le prenotazioni sono aperte e la consegna rispetterà i tempi pattuiti, del resto gli 8 esemplari destinati ai clienti saranno consegnati entro il mese di maggio 2016 in ordine di conferma.

Ulteriori informazioni si possono richiedere direttamente in azienda: Tel. 011.9130431, mail: osellaengineering@gmail.com!

By | 2018-05-30T12:54:06+00:00 6 ottobre, 2015|

Osella Engineering utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione ed inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.