Fasano, 16 Maggio 2016.

Comincia dalla prova pugliese del Campionato Italiano Velocità Montagna l’avventura agonistica della Osella PA21 JrB adata a Vincenzo Pezzolla ben accolta n dalla presentazione al pubblico avventuta venerdì sera presso il Timo’s club alla presenza del costruttore Enzo Osella e del General Manager della Gazpromneft Lubricants Italia (G-Energy) Mauro Nocelli e della responsabile Europa Irina Onischchenko. La gara fasanese è stata caratterizzata dal meteo incerto con scrosci di pioggia intervallati da un tiepido sole. Nella prima salita del sabato percorso asciutto, miglior crono della classe E2SC 1000 ma con tempo alto, problemi elettronici assillano il cambio.

Si lavora sulle centraline e nella seconda salita avvenuta col bagnato il cambio funziona meglio almeno come rapidità d’innesto, anche se la bandiera rossa per l’incidente di un avversario priva Pezzolla del traguardo. A ne prove il motorista ed il responsabile del cambio al volante apportano aggiornamenti sempre di livello elettronico e domenica si parte per gara 1 con strada asciutta ma scivolosa. Vincenzo Pezzolla aumenta il ritmo ed il secondo intermedio è ottimo, poi lo soramento di un rail provoca la rottura del cerchio anteriore e la conseguente foratura, si taglia il traguardo ma con un tempo molto alto e ancora problemi al cambio che ora è rapido a salire ma incerto nelle scalate multiple.

Lo sta della Scuderia Valle d’Itria e Team Puglia, guidati da Enzo Osella riescono a sistemare rapidamente i danni alla vettura, ottimizzare l’assetto andato fuori dima dopo la strisciata e permettere alla Osellina di continuare lo sviluppo in gara 2.

A causa della pioggia e delle varie interruzioni la seconda gara parte molto in ritardo ma ancora una volta con strada asciutta anche se scivolosa. Vincenzo Pezzolla si concentra sullo sviluppo, ancora una volta un secondo intermedio molto buono a conferma che nel tratto veloce e con poche scalate la vettura è competitiva e vicina ai CN, poi nella parte superiore i problemi elettronici in scalata hanno negato alla squadra di ottenere il giusto tempo anche se il 2.33,23 risulta il miglior crono di giornata e nuovo record della classe 1000 che valgono appunto la prima vittoria della neonata PA21 JrB nel Campionato Italiano.

Ringraziamo, oltre alle aziende che ci supportano con la pubblicità, lo sta Osella impegnato in prima linea con noi, Giuseppe Mauriello e la EFI, la SS Competition di Domenico Loddo, la TeknoGear, Walter Maganza e lo sta Avon ed inne la ” tecnoart” per la splendida livrea.

Per noi il prossimo appuntamento con il CIVM è a Morano Calabro dove si arriverà con la vettura sviluppata ed in grado di esprimere il suo vero potenziale.

osella-20160516