Limanowa (Polonia), 10 Luglio 2016.

Ancora un fine settimana di duro lavoro per la squadra di Christian Merli ed Enzo Osella, reduci da Trento con la vettura danneggiata ed impegnati in pochi giorni ad allestire un nuovo estrattore e sistemare la FA30 per l’inedito percorso della prova polacca del Campionato Europeo della Montagna.

Strada molto insidiosa e da velocità media alta, prima volta per Merli che il sabato studia il tracciato e rileva le modiche di assetto necessarie. In prova è dietro a Faggioli e Macario, la pioggia ha anche condizionato le ricognizioni, ma per la gara c’è ducia. In gara 1 Faggioli deve riprendere condenza con la sua vettura dopo l’incidente in prova mentre Merli ottiene subito il nuovo record (1’55,413 alla media di 171,250 km/h).

In gara 2 aumenta ancora il divario e così giunge il terzo trionfo assoluto di questa stagione: 1° Merli (Osella FA30 Evo RPE) in 3’51,642, 2° Faggioli (Norma M20 FC) in 3’53,547, 3° Macario (Osella FA30) in 3’56,867.

Ottimo risultato considerando il debutto in Polonia ed il poco tempo per sistemare la vettura.

Le piccole migliorie al motore, le continue evoluzioni di assetto ed aerodinamica assieme al lavoro di sviluppo della Avon stanno dando buoni frutti, Christian Merli resta al comando della Classica Europea ed il prossimo week end ci si sposta in Slovacchia, per la 33ª Dobsinsky Kopec.

osella-news-20160711